menu



NEWS DALLA GALLERIA




In vendita online il pieghevole della mostra Vincenzo Castella - Inside Deisha Camp Bethlehem 2007-2016. Potete inoltre consultare l'elenco degli ultimi cataloghi e pieghevoli prodotti sulle nostre mostre (David Simpson - Wall toys for adults, Gabriele Basilico, Iran 1970- Basilico prima di Basilico, Carlo Battaglia - mare... ecc.) e acquistarli cliccando QUI











Domenica 17 luglio alle 20:30 inaugura la mostra Why pattern? all’interno dell’evento Arte in Centro. L'evento presenta una serie di artisti, italiani ed internazionali, che hanno individuato nella dimensione sonora il versante privilegiato della propria ricerca, per l’occasione Roberto Pugliese presenterà l’opera Acustiche derive visionarie.
17 luglio – 11 settembre, 2016 | Conservatorio di Pescara, Pescara

In vendita online il pieghevole della mostra David Simpson - Wall toys for adults. Potete inoltre consultare l'elenco degli ultimi cataloghi e pieghevoli prodotti sulle nostre mostre (Gabriele Basilico, Iran 1970- Basilico prima di Basilico, Carlo Battaglia - mare..., Jacob Hashimoto 16.05.2015 ecc.) e acquistarli cliccando QUI












Marco Meneguzzo parla della mostra “iononrappresentonullaiodipingo”, tenuta nella mia galleria nel 1973, che è forse la prima in cui si palesa quella tendenza di riflessione sulla pittura che oggi si chiama “Pittura analitica”, e che allora prendeva anche il nome di “Nuova pittura” o di “Pittura pittura”.
Visitate la pagina dedicata alla pittura degli anni '70

Giovedì 30 giugno 2016, alle 18:00, inaugureranno le mostre: David Simpson – Opere anni ’80 - a cura di Marco Meneguzzo - e uno Summer Show dove saranno esposte una selezione di opere degli artisti della galleria.
La video room sarà dedicata ai lavori dell’americano David Simpson di cui presentiamo, per la prima volta in Italia, le particolarissime opere degli anni ’80: lavori il cui il bilanciamento del colore veniva operato dall’artista con l’ausilio di forme geometriche dai contorni netti. Durante l'inaugurazione Marco Meneguzzo presenterà la monografia inglese dell'artista americano: David Simpson, Works 1965-2015, edita da Radius Book, con testi di Louis Grachos, Jonathon Keats, Kenneth Baker e David Simpson. Il libro costituisce un compendio esplicativo delle opere dell'artista realizzate tra il 1965 e il 2015.

Studio la Città è lieto di presentare l’artista Antonio Ievolella presso Forte Belvedere a Lavarone, mostra all’interno del progetto ARTE FORTE “La Babele di linguaggi e di simboli legati ai conflitti” che dall’8 luglio al 28 agosto coinvolge 8 forti austroungarici del Trentino, dove 16 gallerie espongono le opere di 30 artisti, grazie a un’idea di Giordano Raffaelli e alla partecipazione di ASPART – Associazione dei galleristi trentini e ANGAMC – Associazione Nazionale Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea. L’esteso percorso espositivo s’inserisce nell’ambito della rassegna “Sentinelle di Pietra. Di forte in forte sul Sentiero della Pace”, curata dal Circuito dei forti del Trentino – rete promossa dalla Provincia autonoma di Trento-Assessorato alla Cultura in collaborazione con la Fondazione Museo Storico del Trentino, sotto la direzione di Giuseppe Ferrandi.
10 luglio - 28 agosto 2016 | Forte Belvedere, Lavarone

A partire da sabato 25 giugno e fino al 16 ottobre alcuni tra i più bei palazzi storici di Siena aprono al pubblico per accogliere Che il vero possa confutare il falso, una mostra con 40 artisti (tra cui Steve Roden e Jonathan Seliger) sulla collezione di opere d’arte contemporanea di AGIVERONA Collection di Giorgio e Anna Fasol, a cura di Luigi Fassi e Alberto Salvadori.
25 giugno - 16 ottobre 2016 | Palazzo Pubblico / Santa Maria della Scala / Accademia dei Fisiocritici, Siena











Inaugura il 10 giugno 2016 la seconda tappa della mostra organizzata in occasione del Premio della Fondazione VAF presso la Stadtgalerie (Kiel). Roberto Pugliese, insieme ad altri giovani artisti italiani, espone alcune delle sue opere più rappresentative: Critici ostinati ritmici (2010) e Quintetto (2016).
Foto: VII Premio Fondazione VAF, veduta d’installazione MACRO Testaccio, Roma, courtesy Fondazione VAF, foto Simon d’ Exéa.
10 giugno - 28 agosto 2016 | Stadtgalerie, Kiel

La mostra Zeit-Reise vedrà esposte alcune opere raffiguranti il viaggio a Venezia di J.M.W. Turner alle nature morte di Hiroyuki Masuyama che saranno messe in relazione con le opere del pittore paesaggista olandese B.C. Koekkoek. Per maggiori informazioni clicca qui
3 luglio – 23 ottobre 2016 | Museum B.C. Koekkoek-Haus, Kleve

In vendita il nuovo catalogo delle opere di David Simpson, intitolato David Simpson, Works 1965-2015. Edito da Radius Book e stampato da Editoriale Bortolazzi-Stei, contiene i testi di Louis Grachos, Jonathon Keats, Kenneth Baker e David Simpson in lingua inglese. Il libro costituisce un compendio esplicativo delle opere dell'artista realizzate tra il 1965 e il 2015 ed esposte nelle principali gallerie e collezioni private internazionali. Per acquistare clicca qui







In vendita il catalogo della mostra Un racconto in sei stanze a Palazzo Barbò (Torre Pallavicina). Il catalogo della mostra contiene la conversazione tra Angela Madesani, curatrice della mostra, e Hélène de Franchis. Per acquistare clicca qui















Nel 2011 Vincenzo Castella e Hema Upadhyay si erano incontrati in occasione di una mostra e avevano avuto modo di confrontarsi sui rispettivi lavori: grandi città osservate dall’occhio antropologico di Castella e le megalopoli indiane coagulate dallo sguardo sociale di Upadhyay nella sua grande installazione sulla bidonville multietnica.
L’affinità tra i due artisti è stata tale che la naturale conclusione della loro conversazione, intensa e ricca di stimoli reciproci, è stata la promessa di fare una mostra insieme prendendo in esame il tema della città.
Il progetto non ha avuto modo di realizzarsi per l’improvvisa scomparsa di Hema Upadhyay, ma Vincenzo Castella ha voluto tenervi fede e rendere omaggio a Hema realizzando una mostra proprio accanto alla grande opera Where the bees suck, there suck I... dell’artista indiana nella galleria Studio la Città fino al 18 giugno.
Nasce così Il Corpo Della Città, frutto di quella promessa fatta ed ora onorata: un’esposizione spalla a spalla delle opere di due artisti che si interrogano e da vicino si guardano.
21 maggio - settembre 2016 | Studio la Città, Verona

Sabato 21 maggio 2016 inaugura la mostra Foreignness [Estericità], un progetto curatoriale biennale sviluppato dalla direzione artistica di Franco Marinotti all'interno del contesto della nuova Fondazione La Fabbrica del Cioccolato - Svizzera, che farà rivivere l’archeologia industriale dell’ex complesso di Cima Norma di Torre-Dangio sorto nei primi del ‘900. Anna Galtarossa, per l’occasione, presenterà l’opera Kamchatka’16 è un viaggio nell’immaginario fantastico. È un unico, grande lavoro che alterna sogno a realtà, facendo muovere lo spettatore all’interno di un mondo tanto più visionario quanto più reale. L’intera facciata de La Fabbrica del Cioccolato sarà completamente trasformata dall’architettura effimera Paper Building di Daniel González.
21 maggio - 1 agosto 2016 | Kamchakta ’16 di Anna Galtarossa | Fondazione La Fabbrica del Cioccolato - Svizzera
21 maggio - 30 settembre 2016 | Paper Building di Daniel González | Fondazione La Fabbrica del Cioccolato - Svizzera


Nick Cave è uno dei protagonisti della mostra Tra Arte e Moda, promossa e organizzata dalla Fondazione Ferragamo e dal Museo Salvatore Ferragamo, che inaugura il 18 maggio 2016 e riflette il complesso rapporto tra arte e moda.
Oggi la riflessione sul rapporto arte/moda dovrebbe essere consapevole che è ormai superato quel dualismo (due sistemi che si scrutano, talvolta dialogano, ma restano separati) che ha attraversato la storia della moda del secolo scorso. La moda come l’arte si interroga sulle sue pratiche. La sezione attraverso il lavoro di una serie di autori come Hussein Chaylan, Martin Margiela, CDG, Rodarte, Viktor & Rolf, Andrea Zittel, Nick Cave racconta come oggi sia sempre più difficile definire e chiudere le diverse pratiche creative.
19 maggio 2016 – 7 aprile 2017 | Museo Salvatore Ferragamo (Firenze)

In vendita online l'album fotografico della mostra Esther Mathis - Isolated Systems.. Potete inoltre consultare l'elenco degli ultimi album prodotti sulle nostre mostre (Jacob Hashimoto - Never Comes Tomorrow, Gabriele Basilico - Iran 1970: Basilico prima di Basilico, Eelco Brand - Animatio, iononrappresentonullaiodipingo, Carlo Battaglia - mare...ecc.) e acquistarli cliccando QUI












Ora ci trovate anche su YouTube! Iscrivetevi al nostro canale per rivedere le presentazioni delle mostre spiegate direttamente dagli artisti e dai curatori.

L'opera di Giulio Paolini: Quam Raptim ad Sublimia sarà presente all'interno della mostra Imagine. Nuove immagini nell’arte italiana 1960-1969, dal 23 aprile al 19 settembre 2016 alla Fondazione Peggy Guggenheim di Venezia. L'esposizione, curata da Luca Massimo Barbero, vuole tracciare la prima ideale mappatura delle ricerche artistiche che caratterizzano gli anni '60 e che utilizzano una nuova idea di figurazione e immagine.
23 APRILE - 19 SETTEMBRE 2016 | Fondazione Peggy Guggenheim VENEZIA

Studio la Città è ora su Facebook. Rimani sempre aggiornato sui nostri eventi,
visita la nostra pagina!

©2002-2016 Studio La Città
Tutti i diritti sul materiale contenuto in questo sito sono riservati